Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
recensioni
The Ascent

The Ascent - La recensione del nuovo gioco cyberpunk di Neon Giant

Neon Giant offre un'ambiziosa esperienza cyberpunk, che eccelle nel suo mondo vibrante e pieno zeppo di vita.

HQ

Durante la maggior parte degli anni 2010, Cyberpunk 2077 di CD Projekt Red è stato il gioco cyberpunk che tutti stavamo aspettando. Si è creato tanto clamore attorno al gioco e dopo il successo di The Witcher 3: Wild Hunt, tutti speravamo che avremmo avuto tra le mani un gioco di qualità uguale, se non superiore, ma così non è stato. Sette mesi dopo dal suo lancio, stiamo ancora aspettando quell'eccitante e impressionante gioco cyberpunk che lo studio polacco ci aveva promesso. Eppure, per ingannare l'attesa, Neon Giant, uno studio composto da un piccolo team di veterani del settore, cercherà di colmare quel vuoto con il suo imminente e ambizioso gioco di ruolo sparatutto action, The Ascent.

HQ

Ambientato a The Ascent Group, una città di proprietà e gestita da una società omonima, interpreti un lavoratore costretto a vivere in pericolo dopo che la società ha chiuso per un motivo sconosciuto, lasciando i vari distretti della città a badare a loro stessi. Sotto il comando del boss Boone (un boss del crimine, se preferisci), The Ascent ti porta lungo le varie regioni della metropoli per incontrare, discutere e combattere bande rivali, il tutto facendo tutto il necessario per garantire la sopravvivenza di quel tetro quartiere che chiami casa.

È una trama cyberpunk piuttosto banale, in cui tutti, a parte i ricchi dannati, si aggrappano alla sopravvivenza per non soccombere ad un mondo brutale. E The Ascent fa un ulteriore passo avanti nel riflettere questo aspetto, poiché il gioco è ambientato nella tipica città cyberpunk: una metropoli tentacolare e sovrappopolata afflitta da sporcizia e luci al neon. Inutile dire che non molla affatto i tropi del genere.

Ma The Ascent è diverso da molti mondi cyberpunk che abbiamo visto prima nei giochi, perché ciò che Neon Giant ha creato è un mondo incredibilmente vario e pulsante, pieno zeppo di contenuti. Non importa dove ti avventuri, ogni luogo, ogni strada, ogni angolo sembra essere stato creato con la massima cura e precisione, e crea un mondo di gioco davvero incredibile. La parte davvero impressionante, che è un po' un ostacolo, è la scala della mappa, dato che il mondo di The Ascent è piuttosto vasto. Certo, viene riprodotto soprattutto da un punto di vista isometrico, il che significa che non è un mondo aperto in prima/terza persona, ma la mappa è così grande che trascorrerai una notevole quantità di tempo spostandosi tra le località. Semmai, la mappa sarà pure un terzo più piccola e sembra comunque incredibilmente densa, il che sarebbe utile in quanto eliminerebbe quel classico vagabondare senza meta tra una missione e l'altra.

The AscentThe Ascent

Per quanto riguarda il combattimento, The Ascent si comporta come un twin-stick shooter, il che significa che hai molta azione fluida, ben confezionata in un pacchetto coinvolgente e reattivo. Non importa se usi mitragliatrici, armi bianche o armi eccessivamente potenti: il combattimento di The Ascent è sempre fantastico - e questo si estende al sistema di movimento previsto dal titolo, che enfatizza direttamente questo sistema. Non è particolarmente facile e il modo in cui l'IA nemica si avvicina per combatterti lo accentua, ma è inesorabilmente divertente e ti offre molte opzioni per affrontare gli scenari di combattimento in modo diverso.

A proposito dei nemici, The Ascent presenta una varietà di nemici che non esiteranno ad ucciderti. La maggior parte brandisce una qualche forma di arma a distanza e utilizzerà il sistema di copertura, che in pratica ti consente di nasconderti e sparare senza subire danni, a loro vantaggio. Tuttavia, i nemici da mischia e tanker tendono preferire a correre verso di te e costringerti a rimanere in movimento, il che rende il combattimento ancora più impegnativo in quanto spesso crea un'esperienza da inferno di proiettili. Poi ci sono gli scontri con i boss, che sono piuttosto rari, ma rendono gli incontri più difficili e gratificanti. Ogni boss ha il suo set unico di meccaniche e probabilmente ti ucciderà un paio di volte almeno prima che tu lo superi, ma i combattimenti sono pieni di azione e coinvolgenti, ed eccitanti da completare.

In effetti, vale la pena ricordare che The Ascent non è un gioco facile in alcun senso. Le prime ore ti porteranno a pensare in modo diverso, ma i vari picchi e curve di difficoltà ti faranno morire... molto. E non c'è niente di intrinsecamente sbagliato in tutto questo, anche se la curva potrebbe essere significativamente meno ripida e sentirsi comunque gratificante e stimolante. È il tipo di design che può risultare incredibilmente stridente e, semmai, frustrante, ma se riesci a resistere alla natura hardcore, The Ascent è un'esperienza sparatutto avvincente.

The Ascent

Ma c'è di più in questo gioco, dato che The Ascent presenta una serie di meccaniche da gioco di ruolo. Il tuo personaggio può essere aggiornato in vari modi per adattarsi allo stile di gioco che preferisci. Tra l'investimento di punti abilità in attributi fondamentali che aumentano le statistiche del tuo personaggio (ad esempio, precisione dell'arma, salute o probabilità di colpo critico, solo per citarne alcuni), il titolo ha anche un ampio menu di personalizzazione che ti consente di scegliere le armi, armature e potenziamenti utilizzati dal tuo personaggio. Tutti questi possono essere saccheggiati o acquistati nel mondo di gioco e ognuno influisce in modo significativo sul modo in cui si svolge il combattimento. Ad esempio, se ti piace correre e sparare, ti consigliamo di utilizzare i punti abilità per migliorare la tua evasività, mentre impugni armi più leggere come mitra e cannoni manuali.

Questo sistema da gioco di ruolo è abbastanza ampio da offrire al giocatore molta varietà, senza sentirsi opprimente o confuso. Come ho detto in precedenza, The Ascent è piuttosto ampio e ci sono molti posti da esplorare. Ma la mappa del mondo è piuttosto complessa e spesso può sembrare che tu abbia bisogno di una laurea in cartografia per riuscire a usarla. Semmai, ti consigliamo di appoggiarti all'indicatore di quest per spostarti, poiché è molto più facile da seguire.

In effetti, questo punto può essere sostanzialmente ricondotto ai principali aspetti positivi e negativi di questo gioco. Quello che Neon Giant ha realizzato con The Ascent è un progetto davvero ambizioso che riesce, nel suo complesso, a fare le cose per bene. È davvero sbalorditivo e il mondo sembra vivo e "cyberpunky" come quello che tutti speravamo sarebbe stato Cyberpunk 2077. I picchi di difficoltà mi fanno pensare che potrebbe avere difficoltà a coinvolgere appieno i giocatori che cercano un'esperienza più completa, ma la natura hardcore si adatta bene anche al mondo che lo sviluppatore ha dato vita, e per questo motivo siamo convinti che questo gioco, creato da un piccolo team indipendente, possa aggiungere qualcosa di nuovo, di davvero impressionante, al genere.

The Ascent
The AscentThe AscentThe Ascent
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Il mondo è vibrante e sembra davvero vivo. Il combattimento è coinvolgente e fluido. Le opzioni di gioco di ruolo offrono ai giocatori molte opportunità per creare lo stile che più si adatta a loro.
-
I picchi di difficoltà possono essere incredibilmente stridenti. A volte il mondo sembra un po' troppo grande da attraversare.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto